La verifica partita IVA nella sicurezza degli acquisti online

Sebbene la modalità di acquisto online sia molto diffusa, permangono perplessità in tante persone, scettiche verso questo tipo di shopping e preoccupate per la sicurezza dei metodi di pagamento e dei dati personali. Tuttavia, con un po’ d’informazione, è possibile comprare su web senza correre rischi. Di seguito una lista di consigli, con riferimento a dispositivi mobile.

La scelta
Con un primo giro di navigazione, si ha una visuale d’insieme e si possono scremare i prodotti, per poi identificare quelli di maggior interesse, che vanno annotati. In alcuni casi, i siti danno la possibilità di confronto, altri pubblicano le recensioni degli utenti.

Il prezzo
Ci sono siti e motori di ricerca che comparano i prezzi dei diversi negozi online e identificano il più basso, o segnalano le offerte o le opinioni di altri utenti-acquirenti (Trovaprezzi, Booking, Tripadvisor, ShoppyDoo, Amazon, Ebay).

Il negozio
Scegliere il punto vendita online può suscitare smarrimento per la grande varietà di soluzioni disponibili. Sicuramente un buon punto di partenza è Amazon, mentre su Trovaprezzi c’è la valutazione media data dagli utenti.
Per valutare la serietà di altri negozi, si può:
Procedere alla verifica partita IVA o alla verifica partita IVA comunitaria sul sito dell’Agenzia delle Entrate o sui numerosi altri portali autorizzati.
Contattare l’assistenza clienti per appurarne l’efficienza.
Controllare i metodi di spedizione e di pagamento adottati.

Sconti
Si siti che offrono sconti sui prodotti ce ne sono molti, ma se non si conoscono, per comodità si può digitare su Google il nome del negozio sommato alle parole “sconto” o “coupon”.

Spedizione e reso
Ogni sito ha i suoi metodi. Per sicurezza, è meglio evitare quelli che prevedono la posta prioritaria, perché non è garantito che i prodotti arrivino. Ci sono dei negozi che danno la possibilità di restituire i prodotti acquistati, se difettosi o non calzanti, alcuni gratuitamente e in tempi molto lunghi. È diritto dell’acquirente, inoltre, recedere da ogni acquisto entro dieci giorni lavorativi dal momento della sottoscrizione del contratto.

Pagamento
Online si può pagare in diversi modi: con Paypal, vaglia postale, bonifico, carta prepagata e contrassegno con l’aggiunta di qualche euro alla consegna. Il primo e il terzo sono i più consigliati, Paypal in particolare perché non prevede spese aggiuntive e garantisce il rimborso in caso di prodotti non recapitati entro 45 giorni dall’acquisto. Il secondo e il terzo sono sicuri, anche se accreditano l’importo dopo un paio di giorni e prevedono commissioni fino a 5 euro a seconda dei casi.

Garanzie
L’Unione Europea prevede che gli acquisti siano garantiti due anni, salvo diverse disposizioni, per cui l’acquirente ha diritto alla riparazione gratuita previa presentazione dello scontrino. In Italia c’è il Codice del Consumo (D. Lgs. numero 206 del 2005) consultabile, dagli articoli 128 al 135, per chiarimenti. In più, ci sono due tipi di garanzia: Italia ed Europa. La prima offre vantaggi al momento dell’assistenza, per la presenza sul territorio dei centri adibiti e i tempi di consegna relativamente brevi; la seconda può determinare costi inferiori al momento dell’acquisto.

Post della stessa categoria::